Notizie

Seleziona un articolo da leggere

Seminario Residenziale di Bonassola

SEMINARIO RESIDENZIALE DI BONASSOLA:
Identità, sesso, cultura. Una prospettiva antropo-sociologica

RELATORE SERGIO MANGHI

venerdì 28 sabato 29 e domenica 30 ottobre 

DETTAGLI

Iscrizioni alla Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica

LE ISCRIZIONI al primo anno di corso dell' Anno Accademico 2016-2017 si chiuderanno sabato 18 novembre

Per informazioni telefonare alla Dott.ssa Rita Sciorato 339 6449262 o scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Il Ruolo Terapeutico di Genova: gli appuntamenti

MERCOLEDI' 30 MARZO 2016

ORE 18,30-20

SEMINARIO
con
VIVIANA LEVERATTO 

“  Le ragioni dei padri e i bisogni dei figli "

 Ciclo di undici incontri seminariali gratuiti sul tema della genitorialità.

I seminari proporranno spunti di riflessione relativamente sia agli aspetti sociali e culturali sia a quelli psicologici e psicoterapeutici

L’esperienza degli psicologi, l’attenzione dei media e l’osservazione dell’attuale panorama sociale, mettono in evidenza la necessità di approfondire la conoscenza del fenomeno relativo ai moltepliciinterrogativi che attraversano i genitori di oggi.

La complessità della funzione genitoriale apre importanti domande alla società e ai singoli clinici: Quali strumenti psicologici e culturali sono necessari?Quali sono gli interventi utili e possibili?

Il corso si concluderà con la presentazione e l’approfondimento di un caso clinico specifico, che mette in rilievo l’apporto positivo dei genitori alla terapia del figlio. 

                                                                  scarica il programma

Varchi - tracce per la psicoanalisi

Varchi n.19 anno 2018  
semestrale del Ruolo Terapeutico di Genova

stupidità

cosa succede quando sparisce il pensiero

 

EDITORIALE

Disattenzione
di Wislawa Szymborska*

Ieri mi sono comportata male nel cosmo.
Ho passato tutto il giorno senza fare domanda,
senza stupirmi di niente.

Ho svolto attività quotidiane,
come se ciò fosse tutto il dovuto.

Inspirazione, espirazione, un passo dopo l’altro, incombenze,
ma senza un pensiero che andasse più in là
dell’uscire di casa e del tornarmene a casa.

Il mondo avrebbe potuto essere preso per un mondo folle,
e io l’ho preso solo per uso ordinario.

Nessun come e perché –
e da dove è saltato fuori uno così –
e a che gli servono tanti dettagli in movimento.

Ero come un chiodo piantato troppo in superficie nel muro
(e qui un paragone che mi è mancato).

Uno dopo l’altro avvenivano cambiamenti
perfino nell’ambito ristretto d’un batter d’occhio.
Su un tavolo più giovane da una mano d’un giorno più giovane
il pane di ieri era tagliato diversamente.

Le nuvole erano come non mai e la pioggia era come non mai,
poiché dopotutto cadeva con gocce diverse.

La terra girava intorno al proprio asse,
ma già in uno spazio lasciato per sempre.

È durato 24 ore buone.
1440 minuti di occasioni.
86.400 secondi in visione.

Il savoir-vivre cosmico,
benché taccia sul nostro conto,
tuttavia esige qualcosa da noi:
un po’ di attenzione, qualche frase di Pascal
e una partecipazione stupita a questo gioco
con regole ignote.

*Wislawa Szymborska, premio nobel per la letteratura, 1996.
Due punti (Adelphi, 2006), trad. it. Pietro Marchesani

Disponibile anche presso

Il Ruolo Terapeutico di Genova s.r.l.

via XX Settembre, 32/5 :: 2°piano
16121 Genova
tel. 010.4074044 -  339.6449262